Personal Shopper & Consulente Di Immagine: Professione Senza Età? | Vita da Personal Shopper

Personal Shopper & Consulente Di Immagine: Professione Senza Età?

Personal Shopper & Consulente Di Immagine: Professione Senza Età?

Se per molte professioni l’età sembra essere, soprattutto in Italia, una barriera, c’è sicuramente un settore in cui essa diviene irrilevante (purché almeno si sia in grado di camminare per svariate ore!)…benvenuti nel democratico mondo del Personal Shopping e della Consulenza di Immagine!

1)Non tutte star e starlette, anzi…

Come ogni settore relativamente nuovo e spesso non rappresentato dai media in maniera veritiera, la professione del Personal Shopper e del Consulente di Immagine è regolarmente associata all’assistenza di showgirl, calciatori, e chi ne ha più ne metta… Ma davvero questi clienti hanno i media 25 / 30 anni? Assolutamente no ci sentiamo di rispondere, se pensiamo ad un 70% della nostra clientela si tratta di uomini e donne oltre la soglia dei 50 per il quale un Personal Shopper / Consulente di Immagine coetaneo sembra maggiormente funzionare.

 

2)Competenze moda OK, ma le conoscenze trasversali?

Nessuno mette in dubbio la preparazione di tanti tantissimi giovani che escono da scuole di moda, corsi marketing all’ultimo grido, etc…ed anzi noi stessi ci siamo spesso appoggiati e ci appoggiamo tuttora alla loro “freschezza” (non per motivi di risparmio come qualcuno potrebbe pensare!). Conoscono brand e designer, vecchi e nuovi stili, sono aggiornati e si aggiornano…ma allora cosa manca? Spesso l’interesse è singolo, specifico, ristretto a ciò che hanno studiato, perdendo di vista l’essenza di un mondo, quello soprattutto del Personal Shopping, dove il cliente può essere parimenti interessato al design, al food, all’antiquariato, all’arte, etc…quanto e più della moda.

 

3)Gestire con successo l’insolenza (del cliente)

Non capita spesso, e forse a noi di Exclusive Fashion Tours – Personal Shoppers in Italy, ancora meno in quanto lavoriamo per lo più con una clientela americana matura e di cultura. Se queste spiacevoli circostanze accadono è solitamente con nazionalità come Russia, India, ed anche Italia! Insomma ci può essere una buona dose di maleducazione, dose resa ancora più amara forse dal fatto che chi ti sta cazziando è un pezzo da novanta per lo più assegnatoti magari tramite un intermediario per te importante. Cosa abbiamo notato? Che spesso, ed è naturale, un giovane forse sbianca dinanzi ad attacchi improvvisi, la donna di 35 o 40 anni reagisce di norma meglio / con più polso.

 

4)Gestire con successo l’insolenza (del commesso)

Facciamola breve e riassumiamo un pensiero di molti addetti ai lavori: perché questo cliente deve entrare accompagnato da un consulente mentre ci sono già io in boutique pagata per farlo? Perché deve farlo, soprattutto se sono io e solo io ad avere reale sentore della collezione che ho in negozio? Ebbene l’insolenza del commesso dinanzi la figura, spesso incompresa, del Personal Shopper è un sempreverde. Saper reagire con fermezza, senza sfociare nella maleducazione, è fondamentale ed anche qui abbiamo notato cavarsela meglio donne più mature.

 

5)Troncare le filippiche (del commesso / dei proprietari dei negozi)

E’ un mestiere dove il tempo gioca a tuo sfavore, a volte hai solo poche ore per rifare un guardaroba, trovare un oggetto che non esiste, insegnare l’uso dei colori a chi li sceglieva senza criterio. Entrare in un negozio (ed uscirne) dovrebbe essere una operazione alquanto semplice, ma se nel pronto moda da pochi spiccioli lo è, nel mondo del lusso c’è la tendenza a voler raccontare il proprio prodotto. Tendenza giusta e sacrosanta ma che dovrebbe tener conto del fatto che forse il cliente è già stato preparato a quanto sta per vedere, scegliere, indossare. A volte ti attaccano dei bottoni interminabili ed a volte si è incapaci di tagliare corto, od ignorare nei casi più estremi, per paura di risultare maleducati. Anche qui è importante saper essere diretti ed efficaci, aspetto nel quale secondo la nostra esperienza la maturità aiuta.

6)Abbigliamento

Su tanti colloqui che abbiamo tenuto a volte si è avuta l’impressione che qualcuno giungesse con l’intento di un look indirizzato a stupire per la sua originalità. Da giovani e giovanissimi ne abbiamo viste di tutti i colori, dai jeans strappati ad orrende scarpe con la zeppa, a colore capelli e trucco alquanto azzardato. Sobrietà, neutralità, invece le caratteristiche del look richiesto, concetto che le donne più mature sembrano aver compreso a pieno rispetto alle loro colleghe più giovani.

 

Articolo in collaborazione con Exclusive Fashion Tours – Personal Shoppers in Italy e Professione Personal Shopper.

 

DIVENTA PERSONAL SHOPPER & CONSULENTE DI IMMAGINE

Non un Personal Shopper! Tuttavia dopo svariati anni a capo della maggiore impresa italiana del settore ed un team consistente di Personal Shopper di ogni lingua, città, età e provenienza, da dover gestire, volevo anche il mio canale di sfogo! Vi parlerò di questo lavoro con una prospettiva manageriale senza dimenticare gli aneddoti più significativi! Scopritemi anche su www.exclusivefashiontours.com oppure scrivetemi a info@exclusivefashiontours.com