Professione Personal Shopper: Aggiornarsi (Quasi) Senza Sforzo | Vita da Personal Shopper

Professione Personal Shopper: Aggiornarsi (Quasi) Senza Sforzo

Professione Personal Shopper: Aggiornarsi (Quasi) Senza Sforzo

Per quanto il mondo del bello possa e debba interessare chi svolge questa professione, ritagliarsi ulteriore tempo per rimanere aggiornati può risultare difficoltoso. Ma volete davvero rischiare di arrivare impreparati di fronte al cliente? Se la risposta è NO, leggete questi brevi e facili consigli a cura dei nostri Personal Shopper!

Facebook
E’ uno spazio vitale per molti di noi (forse anche troppo!), lo è ancora di più per le aziende che propongono le loro novità su questa social-vetrina. La vostra città ha 100 negozi? I marchi ed i negozi che realmente vi interessano si riducono a una trentina? Un semplice Mi Piace alla loro fanpage e sarete sempre aggiornati! Video delle sfilate, schede su nuovi prodotti, eventi, Facebook rules! Ps. ovviamente seguite anche noi su Facebook ;-)

LinkedIn
Magari non avete nemmeno un profilo completo, magari non ci pensate nemmeno perché un lavoro già lo avete, ma è incredibile quanto i gruppi raccolgano informazioni e dibattiti davvero interessanti sul mondo dello shopping, del lusso, e di tutto ciò che può essere utile ad acquisire ed aggiornare continuamente il vostro bagaglio di competenze. Forse non si entrerà nello specifico dell’ultima borsa firmata Dior, ma piuttosto di come Dior stia andando bene / male, non dei vostri clienti ma di quali clienti si stanno affermando come importanti per il settore, insomma più teorico ed accademico di Facebook ma sicuramente una grande risorsa. Per noi si è rivelata anche una grande possibilità di stringere accordi B2B o semplicemente conoscere nuovi colleghi nel mondo con i quali collaborare, senza escludere poi tutte le volte che avevamo bisogno di rintracciare persone di riferimento nelle varie aziende (lavoriamo spesso su richieste ad hoc dove non basta accompagnarli nel negozio e dove serve l’appoggio di figure diverse per soddisfare la richiesta). L’internazionalità del network offre poi la possibilità di capire come si muove un mercato con gli occhi di chi ci vive…pensate a quanto può essere interessante leggere di chi fa il vostro stesso lavoro a Mumbai o Londra! Un gruppo da consigliare? Luxury & Lifestyle Professionals

Andamento Lento
No, no, non si tratta della famosa canzone di Tullio De Piscopo ma di un semplice suggerimento…camminate lentamente! Se è vero che il miglior modo per essere sempre pronti a rispondere alle richieste dei clienti è essere informati su quello che il territorio offre, soffermarsi sulle vetrine durante il tragitto che sareste soliti fare in pochi minuti, è un ottimo suggerimento e ciò che vi permetterà al momento del servizio di limitare il lavoro di planning. Ai colloqui lo suggeriamo sempre: dedicate più tempo a conoscere il vostro territorio, ciò può essere fatto nella maniera più naturale durante una passeggiata domenicale con il vostro partner od amica del cuore.
Il Telegiornale Sotto Fashion Week
Le sfilate in Italia si fanno 4 volte l’anno (Gennaio per l’autunno / inverno uomo, Febbraio per l’autunno / inverno donna, Giugno per la primavera / estate uomo, Settembre per la primavera / estate uomo…prossima Milan Fashion Week in partenza tra qualche settimana!) ed ogni TG che si rispetti dedicherà uno spezzone più o meno lungo alle passerelle. Lo stesso accade per le altre città in quanto i giornalisti seguono anche Parigi, Londra, New York. Le interviste ai designer ma soprattutto capire come i media presentano le nuove tendenze. Fonte telegiornale da tenere a mente anche sotto Pitti Uomo (Gennaio e Giugno di ogni anno a Firenze).

Fashion TV
A volte ve la sbattono in palestra, senza audio, ed è davvero un bel vedere! A volte lo trovate nei locali dalle pretese più alte ed è un buon modo per isolarsi da una conversazione noiosa, all’estero è ancora più onnipresente che in Italia…insomma un inno all'(ab)uso senza audio di Fashion TV

Articolo in collaborazione con Exclusive Fashion Tours – Personal Shoppers in Italy

Vuoi diventare Personal Shopper? Seguici su Professione Personal Shopper

Non un Personal Shopper! Tuttavia dopo svariati anni a capo della maggiore impresa italiana del settore ed un team consistente di Personal Shopper di ogni lingua, città, età e provenienza, da dover gestire, volevo anche il mio canale di sfogo! Vi parlerò di questo lavoro con una prospettiva manageriale senza dimenticare gli aneddoti più significativi! Scopritemi anche su www.exclusivefashiontours.com oppure scrivetemi a info@exclusivefashiontours.com